scrivere cv efficace

Ecco 10 consigli per scrivere un CV veramente efficace

10 consigli da tenere sempre presenti quando prepari il tuo CV per una selezione.

Vuoi scrivere un CV veramente efficace?  Ecco alcuni suggerimenti da tenere sempre presenti quando prepari il tuo CV per una selezione.

1. Non scrivere un unico CV

Per ogni selezione a cui ti vuoi candidare, devi preparare un cv  (ed anche una lettera di presentazione) ad hoc.  Carriera scolastica e lavorativa,  ovviamente rimarranno le stesse, ma sarà diverso il modo in cui le presenteremo. Il motivo? Il CV deve essere in linea con la posizione e con l’azienda per cui ti vuoi candidare.

2. La selezione non è una gara

Non viene assegnato un premio al candidato con il maggior numero di caratteristiche. Quello che conta, in realtà,  è mettere in luce i nostri punti di forza ricordandoci che ci sono aspetti della selezione che non vengono esplicitati nella job description.

3. Ricordati che il selezionatore non valuterà il candidato come persona

Il selezionatore, infatti, valuterà la “candidatura”.  Dalla lettura del cv non dobbiamo risultare persone “favolose” ma semplicemente adeguate alla posizione. Quindi spiega, chiaramente, perché sei perfetto per il ruolo per cui ti candidi.
Per fare questo, è importante che tu ti informi bene sull’azienda a cui ti rivolgi.

4. La sintesi è un dono

Il CV non dovrebbe mai superare le due pagine.
Il selezionatore non ha troppo tempo da dedicare alla prima lettura del cv durante il primo screening. E poi è bene lasciare qualcosa da raccontare al colloquio!

5. La forma è importante

Un CV ben impaginato, chiaro, che mette in luce gli aspetti fondamentali viene sicuramente premiato!
Quindi usa neretto,  titoli ed elenchi puntati.
Invia i CV in pdf e non chiamare il file semplicemente “CV” ma inserisci sempre il tuo nome!

6. Non essere troppo creativo

Evita CV ipercolorati, disegnati o con caratteri di stampa fantasiosi.

Non sono definiti “professionali”.

7. Foto o non  foto?

Per la mia opinione, la foto è necessaria solo se il ruolo per cui ti candidi presuppone un livello di standing legato al contatto con eventuali clienti o ad aspetti lavorativi precisi (e solitamente in questi casi nell’annuncio di selezione viene esplicitata la richiesta di foto).
Detto questo, se vuoi mettere una foto nel tuo CV, fai in modo che sia una foto veramente professionale. Quindi abito adeguato, sfondo neutro, mezzo busto.
Da evitare assolutamente foto al mare, selfie con cocktail in mano, scolli vertiginosi o torsi nudi. Fidati!

8. Non mentire

Essere sinceri, in generale, è sempre meglio e soprattutto in merito a possibili referenze con la speranza che “tanto nessuno andrà mai a controllare”.
Ma è anche in merito al domicilio.
E’ uso comune inserire un indirizzo che corrisponda alla città in cui si trova l’azienda, magari usando casa di un amico come appoggio.
Ricordati che in questo modo:
a. il selezionatore potrebbe pensare di chiamarti per un colloquio “al volo”, tanto sei vicino. E così dovrai inventare delle scuse per rinviare il colloquio;
b. se l’azienda sceglie il candidato più vicino avrà le sue ragioni come ad esempio non tollerare ritardi eventuali legati a spostamenti, o perché la RAL proposta non copre lo spostamento geografico.
Tu non conosci queste ragioni e, alla lunga, potrebbero crearti dei problemi.
9. Data e firma
Ricordati di firmare e datare il tuo CV ogni volta che lo presenti ad una selezione.

10. Autorizzazione al trattamento dei dati

Inserisci sempre, in fondo al CV, l’autorizzazione al trattamento dei dati personali, citando correttamente la legge sulla privacy.
Non dimenticare questo passaggio ed inserisci diciture e riferimenti normativi corretti.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti subito alla newsletter per ricevere articoli e novità su promozioni, Corsi e Master in programma